Blog: http://blogpdalbano.ilcannocchiale.it

BORELLI (PD) SUL PIANO PARCHEGGI

BORELLI (PD) SUL PIANO PARCHEGGI

 
Albano Laziale - Politica) - «Incompetente, inconcludente e sprovveduta» sono questi i tre aggettivi che Massimiliano Borelli, Consigliere comunale uscente e ricandidato a Palazzo Savelli, usa per definire la politica dell'amministrazione uscente in materia di parcheggi ad Albano. Borelli punta il dito contro una totale mancanza di progettualità e, soprattutto, contro dieci anni di errori che hanno avuto come unico risultato l'aumento del problema. «Trovare parcheggio ad Albano è una missione impossibile. Questo non lo dico io, ma chiunque sia dotato di un auto e viene in centro». In contemporanea con l'incontro organizzato dalla destra per discutere proprio di parcheggi, Borelli dice la sua: «Dopo il restyling, doveroso, sono d'accordo, di piazza Pia sono logicamente diminuiti i posti auto, un'amministrazione competente si sarebbe fatta due conti e avrebbe individuato nuove aree, ma purtroppo non si sono posti il problema e quei posti in meno si sono aggiunti al dato totale. In più – osserva Borelli – hanno reso a pagamento i parcheggi delle Poste e dell'Ospedale che prima non lo erano. Un bel servizio, non c'è che dire. E chi cerca dove lasciare l'auto è destinato a vagare nel labirinto di sensi di marcia che abbiamo ad Albano».

Eppure, gli si fa notare che nel Piano opere pubbliche sono previsti un parcheggio multipiano, Villa Ferrajoli, e uno interrato, piazza Donna Malaguti. «Valore complessivo 4 milioni e 570mila euro – interviene Borelli – apportati da capitale privato. Ma davvero credono che la gente dorma? Affidarsi a privati per opere così importanti significa rimettersi alle disponibilità, alle progettualità e alla discrezione dell'imprenditore di turno. È una soluzione elettorale che spiega come mai in dieci anni qui non è mai stata fatta una, e dico una, opera pubblica. E i progetti di questi nuovi parcheggi dove sono? Chi li ha visti? Forse giacciono in qualche cassetto, o forse li tireranno fuori nell'incontro di oggi, avallando una volta di più il fatto che sono esclusivamente trovate elettorali».

Borelli lancia poi un allarme: «Ora ci proveranno anche con Piazza Mazzini. Sia chiaro – ha precisato l'esponente Pd – un intervento in quell'area alle porte della città è doveroso e fondamentale per l'assetto viario, ma è altrettanto vero che non possiamo credere a chi per dieci anni non ha mai avuto un'idea, un progetto serio, e che oggi dice di aver trovato una soluzione». Forse sarebbe il caso di rassegnarsi all'idea che il problema non si risolverà mai, visti i presupposti. Borelli non è d'accordo: «altri e non gli amministratori di Albano hanno trovato una soluzione. Infatti malgrado i rallentamenti c'è un finanziamento della Provincia di Roma, e sostenuto in parte dalla Regione, che aumenterà di 150 posti auto l'area di via delle Gallerie di Sotto, a giorni l'avvio della gara. Inoltre c'è un Decreto di finanziamento del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, riconosciuto nel 2007 e che ha trasferito i fondi alla Provincia nel 2009 e che riguarda Campo Boario. Sono 4 milioni e 700mila euro complessivi. Ora c'è la Sovrintendenza al lavoro perché nel cantiere ci sono stati dei ritrovamenti. Bisogna completare l'iter perché la cultura e la storia del nostro territorio si leghino alla modernità di un servizio per la nostra città. La culture e la ricchezza del nostro territorio non possono essere considerate un problema, ma una risorsa attrattiva per il turismo e il lavoro».

fonte: Castellinews.it
quotidiano telematico indipendente di informazione dei Castelli Romani

http://www.castellinews.it/index.asp?act=v&id=9446&idap=
Pubblicato il: 10.02.2010

Pubblicato il 10/2/2010 alle 13.46 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web