.
Annunci online

  blogpdalbano spazio online del Partito Democratico di Albano
 
Diario
 


home page scrivici iscriviti alla newsletter voglio direla mia

sito nicola marini sindaco


Nicola Marini facebook

goodnews


31 gennaio 2010

UDC ALBANO CON NICOLA MARINI SINDACO

 Domani, Lunedì 1 Febbraio alle ore 15 presso la sede dell'Udc di Albano Laziale in Via A. De Gasperi 32, si terrà la conferenza stampa in cui lo scudo crociato ufficializzerà l'appoggio al centro sinistra e al candidato Sindaco Nicola Marini in vista delle elezioni amministrative di fine Marzo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. udc elezioni centro marini albano

permalink | inviato da blogdsalbano il 31/1/2010 alle 14:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


19 gennaio 2010

SUCCESSO PER L'INIZIATIVA DI URBANAMENTE. APPALUSI A MARINI. "IL NOSTRO PROGETTO PER LA CITTÀ

Segnaliamo ai nostri lettori due interessanti servizi pubblicati dalla stampa locale.
si ringrazia Castellinews online e Cinque giorni.

Staff blogpsalbano
 


19 gennaio 2010

"URBANAMENTE": «DI ALBANO SI NASCE, DA ALBANENSE SI AGISCE»

Segnaliamo ai nostri lettori due interessanti servizi pubblicati dalla stampa locale.
si ringrazia Castellinews online e Cinque giorni. 

Staff blogpsalbano
 
Sala Arbitri di corso Matteotti, venerdì 15 gennaio

"URBANAMENTE": «DI ALBANO SI NASCE, DA ALBANENSE SI AGISCE»
Questo il motto della conferenza organizzata dall'Associazione culturale. Come da copione presente Nicola Marini, assente Marco Silvestroni

Francesco Saverio Teruzzi: «Il nostro obiettivo è dare un input a chi ci andrà a governare per rendere Albano finalmente "la vetrina più lunga dei castelli romani"»

Marco Montini

(Albano Laziale - Attualità) - Sulla carta doveva essere il primo faccia a faccia tra i due candidati a sindaco di Albano, Marco Sivestroni e Nicola Marini. Nella realtà è stata una conferenza interessante e ricca di spunti riflessivi per il futuro di Albano. Così potremmo definire l'incontro-dibattito organizzato dall'Associazione culturale "Urbanamente" che si è svolto nella Sala Arbitri di corso Matteotti. Tante le polemiche elettorali e la dietrologia politica che hanno anticipato l'evento, combattute a colpi di comunicati stampa.

Un botta e risposta che avrebbe potuto intaccare la credibilità organizzativa e morale di "Urbanamente", ma così non è accaduto. Anzi sono stati numerosi i cittadini che hanno affollato la platea della sala, disposta ad anfiteatro "per creare un circolo ideale nel quale tutti possano partecipare attivamente", tutti intenti ad ascoltare il dibattito presentato da Riccardo Rita e Ilaria Romano, caporedattrice de' "Il Catone".

Il primo a prendere la parola è stato uno degli ideatori del "Progetto per la città di Albano", Francesco Saverio Teruzzi, collaboratore esterno di "Urbanamente": «Con questo progetto di sviluppo – ha spiegato – abbiamo cercato di suggerire delle idee per un futuro a portata di mano. Il nostro obiettivo è stato quello di dare un input a chi ci andrà a governare per rendere Albano finalmente "la vetrina più lunga dei castelli romani"». Il lavoro, infatti, iniziato sei mesi fa, si è basato sulla individuazione di un sistema economico, sociale, ambientale, culturale e di conseguenza turistico del paese castellano, delineando una relazione programmatica che facesse emergere le sue potenzialità e le sue debolezze. La relazione, suddivisa nelle quattro aree tematiche suddette ed esplicitata al pubblico da giovani studenti o laureati del settore, ha evidenziato una città, Albano, ricca di contraddizioni, dove la crescita demografica, l'insufficienza di strutture socialmente utili (una casa della cultura e dell'associazionismo ad esempio), lo scadente sistema viario e di parcheggi, l'assenza di un soddisfacente riciclo dei rifiuti, e un commercio al collasso e non valorizzato la stanno facendo da padrone.

Nicola Marini, tirato in causa da una Ilaria Romano nelle vesti di "giornalista antipatica", non ha negato la triste realtà albanense, al contrario ha risposto serenamente spaziando in ogni settore e snocciolando tutte le soluzioni già delineate nel suo programma elettorale: la razionalizzazione edilizia e abitativa secondo il principio dell'intercomunalità, l'applicazione del decentramento, la necessità di costruire nuove scuole e dedicare plessi per lo sviluppo della cultura, il duro "no" all'inceneritore di Roncigliano e il "si" allo sfruttamento delle energie rinnovabili e alla raccolta differenziata, l'esigenza di dare linfa vitale alle attività commerciali con la parallela valorizzazione dell'Albano turistica, perché «non dimentichiamoci che la nostra città è la seconda più ricca archeologicamente dopo Roma».

Un fiume in piena, dunque, il candidato a sindaco del Partito Democratico, che ha, poi, reso onore alla bella iniziativa intrapresa da Urbanamente: «Ringrazio vivamente l'Associazione per avere permesso un dibattito serio con la città e i cittadini. Mi dispiace, tuttavia, che sia mancato un sereno confronto con Silvestroni. È mancata, soprattutto, la positiva possibilità di confrontarsi per una idea comune sulle problematiche del nostro territorio».

fonte: Castellinews.it
quotidiano telematico indipendente di informazione dei Castelli Romani
http://www.castellinews.it/index.asp?id=8872&act=v&20100117
Pubblicato il: 17.01.2010
Modificato il: 18.01.2010 alle ore 14:36

Risrse audio e video sono a piè di pagina dell'articolo sul sito internet
di castellinews online




13 gennaio 2010

URBANAMENTE - PROVE DI FUTURO

Segnaliamo ai nostri lettori una interessante iniziativa dell'associazione culturale URBANAMENTE dal titolo "PROGETTO PER LA CITTÀ DI ALBANO" che si terrà 15 gennaio a partire dalle ore 18.00 presso la sala arbitri in Corso Matteotti, 122 ad Albano.

Staff Blogpdalbano


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. albano urbanamente nicola marini

permalink | inviato da blogdsalbano il 13/1/2010 alle 10:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


12 gennaio 2010

COMUNALI/ALBANO: MARINI SU RACCOLTA RIFIUTI E GASSIFICATORE

intervista al candidato Nicola Marini

COMUNALI/ALBANO: MARINI SU RACCOLTA RIFIUTI E GASSIFICATORE

Affrontato uno dei temi caldissimi della campagna elettorale


 

«Il progetto dell'Amministrazione – ha dichiarato il politico del Partito Democratico – di centrodestra è stato monco e senza criterio. Noi abbiamo le idee chiare»

Redazione
 

(Albano Laziale - Politica) - A che punto è la raccolta differenziata ad Albano?
Purtroppo è quasi inesistente. Siamo al 3-4% di raccolta, il dato più basso della provincia di Roma. La situazione attuale è frutto di un'incapacità politica e progettuale dell'attuale Amministrazione di centrodestra, che non ha mai avuto le idee chiare a riguardo, o forse le ha avute fin troppo chiare. Ma la cosa più grave è un'altra.

Quale?
Che dopo aver dimostrato per dieci anni una totale insensibilità a questa problematica, l'Amministrazione ha fatto due delibere, in data 21 dicembre 2009, in cui si tracciano le linee guida delle modalità organizzative del servizio di raccolta differenziata e allo stesso tempo si approva il progetto per la raccolta su tutto il territorio comunale. Questi amministratori che per dieci anni non hanno saputo avviare un percorso di sensibilizzazione dei cittadini in modo da far crescere in tutte le famiglie la cultura della differenziazione dei rifiuti, ora con le elezioni alle porte vogliono farci credere di aver trovato la soluzione giusta. Questo è inaccettabile. Questa è una presa in giro. Queste sono azioni elettorali. Ancora una volta non sono credibili e i cittadini lo sanno.

Eppure nel 2005 la Provincia emanò un bando di adesione alla raccolta differenziata, ricapitolato nel 2007, e il Comune ha presentato un suo progetto ricevendo anche un primo, cospicuo finanziamento nel maggio 2009.
Esatto, un progetto che la Provincia stessa ha definito "monco". Si tratta di un piano che non è stato condiviso con l'Amministrazione provinciale e che non rispettava alcun criterio di omogeneità, basti pensare che il progetto coinvolgeva un bacino di soli settemila utenti, mentre Albano Laziale conta più di 40mila abitanti. Se la Provincia stanzia un finanziamento di ben 230mila euro, ovviamente il Comune deve farsi carico del costo aggiuntivo per rendere completo il progetto. Peccato che nei bilanci che si sono succeduti questi soldi non sono mai stati destinati a rendere concretamente operativo il progetto della raccolta differenziata. Mi chiedo: scelta strategica o incapacità amministrativa?

Lei e il centrosinistra avete idee migliori?
Sicuramente più chiare. Noi metteremo in atto precisi atti amministrativi per rendere realmente operativa la raccolta differenziata, come previsto dal Piano Programmatico Provinciale, allineandosi a quello che altri comuni dei Castelli già fanno, indipendentemente dal colore politico della loro amministrazione. Daremo immediata attuazione ai progetti di sostegno per la promozione e l'insegnamento della cultura della gestione intelligente dei rifiuti a partire, ovviamente, dalle scuole. Individueremo le aree da destinare ad isola ecologica, indispensabile per dare avvio al progetti di raccolta differenziata, anche in accordo con i comuni limitrofi. Sarà nostro dovere ascoltare e integrare le idee e le proposte che vengono dalle varie realtà territoriali e dai comitati cittadini. Vuole che mi fermi? O vado avanti? Di proposte come vede ne abbiamo tante.

Per ora ci accontenteremo. Quindi lei e la sua coalizione siete sicuri che saprete trovare una giusta soluzione al problema della raccolta differenziata?
Guardi, non ho la sfera di cristallo, di una cosa però sono sicuro: le nostre proposte sono atti concreti per una azione amministrativa rivolta a dare reale soluzione alla problematica della raccolta differenziata dei rifiuti. Questo secondo me rappresenta il modo migliore per confermare il nostro no alla realizzazione del termovalorizzatore sul territorio della nostra città.

Il termovalorizzatore di Roncigliano sembra mettere d'accordo sia voi che il centrodestra, il coro di "no" infatti si leva da ambo le parti. Non è così Marini?
Se il centrodestra si allinea a quelle che sono da sempre le nostre posizioni, questo non può che farmi piacere. Vuol dire che finalmente anche loro si sono resi conto che l'impianto di Roncigliano è totalmente inutile.

Ci può spiegare perché?
Vede, circa la metà dei rifiuti prodotti dalla città di Roma vengono trattati in provincia. Inoltre, guardando i dati elaborati dalla Regione, negli ultimi mesi vediamo che i tre impianti in funzione nel Lazio, in particolare quello di Colleferro, sono stati fermi perché è mancato il Cdr (il combustibile derivato dalla lavorazione dei rifiuti). Questi dati sono confermati anche da recenti interviste rese dall'onorevole Antonio Rugghia, autorevole esponente della Commissione Bicamerale sui rifiuti. Diventa quindi logico chiedersi a cosa serve, o a chi serve, la costruzione di un quarto impianto, se già oggi il Lazio non produce rifiuti sufficienti al funzionamento dei termovalorizzatori esistenti? I problemi in questo momento sono altri.

Quali ad esempio?
Tanto per iniziare i siti adibiti a discariche vanno esaurendosi, né possiamo continuare con la politica di ampliamento e creazione di nuovi siti. Occorre ribadire che Roma non può continuare a scaricare oltre che i suoi problemi anche i suoi rifiuti sulla provincia. Credo sia giunto il momento di iniziare una seria riflessione sulla strategia da adottare per la chiusura del ciclo dei rifiuti. Ribadisco: occorre investire nella raccolta differenziata


fonte: Castellinews.it
quotidiano telematico indipendente di informazione dei Castelli Romani
Modificato il: 12.01.2010 alle ore 14:39




12 gennaio 2010

SUI RIFIUTI LA DESTRA HA BUTTATO VIA DIECI ANNI

Dal quotidiano Cinque giorni di martedì 12 gennaio 2010, pagina 7 segnaliamo l'intervento del candidato sindaco Nicola Marini.
Staff Blogpdalbano






 


sfoglia     dicembre        febbraio
 

 rubriche

Diario
Segnalazioni
Massimiliano Borelli
Gruppo Consiliare
Pino Rossi
Stefano Antonacci
Circolo Berlinguer
Cecchina
Pavona
Nicola Marini
Fauzi Cassabgi

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Partito Democratico
PD-Lazio
DS Nazionale
TORNA ALLA HOME PAGE

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom